quando le DEDSHIRTs, anni fa, abbandonarono il computer e i processi di stampa ad alta tecnologia lo fecero seguendo una precisa scelta di vita: poter rendere più fruibile l’arte, spostandola dall’immobilità di una cornice ad un supporto più commerciale e molto più dinamico come il tessuto di una t-shirt.

in un mondo al ribasso come quello delle magliette le DEDSHIRTs sarebbero dovute diventare invece delle opere d’arte, degli unicum o dei multipli d’autore, stampati in pochi esemplari e a costi medio-alti per una clientela ristretta e di qualità.

nell’arte esiste una grande distinzione fra opere uniche e multipli, la differenza sta nel numero di esemplari prodotti.
nella grafica d’autore, secondo una convenzione internazionale derivata dalla scultura, si definiscono opere uniche le serie costituite da meno di 10 esemplari, opere multiple o seriali quelle invece maggiori di 10. parliamo solo di quelle ufficialmente riconosciute: opere firmate e numerate dall’artista riportante sia il numero dell’esemplare sia quello della tiratura, ossia del numero complessivo delle copie.

una delle tecniche di stampa più utilizzata per la produzione delle DEDSHIRTs è quella della stampa in rilievo, la più antica, già in uso in europa nel 1400.
la stampa di una serie viene riprodotta grazie all’uso di una singola matrice originale (di legno o di linoleum) sulla quale l’incisore disegna l’immagine speculare a quella che vuole ottenere in stampa, dato che la matrice funziona come un timbro. scavando attorno ai segni asporta tutta quella parte di matrice che non deve essere stampata (che corrisponde ai bianchi dell’immagine) lasciando solamente in rilievo le parti disegnate che riceveranno invece l’inchiostro.
la matrice finita si inchiostra a rullo e si procede alla stampa che può avvenire a mano oppure tramite torchio calcografico a seconda dell’effetto e della tiratura che si vuole ottenere.

ogni DEDSHIRTs è un multiplo artistico ottenuto dalla stessa matrice e dallo stesso soggetto è vero ma sono comunque tutte differenti tra loro dato che il procedimento è del tutto manuale e ogni esemplare non è da considerarsi una copia ma un originale.
teniamo a sottolineare, e non è per niente scontato, che tutto il procedimento è effettuato dallo stesso artista: dall’ideazione del disegno originale alla realizzazione della matrice, dalla stampa sul tessuto al suo confezionamento.

l’idea di utilizzare l’arte moltiplicata e la grafica d’autore sulle magliette segue l’identico principio dell’arte in generale: ha lo scopo di abbassare i costi di vendita e quello di avvicinare nel contempo degli oggetti preziosi ad un gruppo sempre più vasto di persone che probabilmente non hanno intenzione di spendere troppi soldi per un’opera unica ma si lasciano comunque appassionare e incuriosire dall’arte.